Come scegliere il giusto tailleur

Scegliere il giusto tailleur richiede una particolare attenzione per soddisfare tutte le esigenze, anche quelle più glamorous.

Siamo ben lontani dalla divisa tipica della donna in carriera, ora i tailleur sono adatti a più occasioni dalle più formali ed eleganti a quelle più sportive ed easy.

Sono le forme e le dimensioni delle giacche e delle gonne o pantaloni in abbinamento oltre ai tessuti e alle fantasie,  che danno la possibilità di adattare questo capo d’abbigliamento alle diverse situazioni.

Il tailleur non è soltanto il capo primaverile per eccellenza, infatti è perfetto anche in inverno sotto un cappotto o in estate in tessuto leggero; cosa c’è di più elegante di un tailleur bianco indossato senza camicia?

Se volete fare un investimento acquistate un tailleur, che sia abbinato con i pantaloni o con le gonne è comunque un pezzo intramontabile e vi permette di fare degli accostamenti diversi cambiando la giacca o i pantaloni.

A chi sta bene il completo? Possiamo dire che sta bene a tutte, la forma e la lunghezza della giacca sono fondamentali per poterle adattare a ogni fisicità.

Più aderenti in vita per chi ha il girovita sottile, con spalline imbottite per chi ha i fianchi più pronunciati, più corta per chi non è molto alta, insomma non c’è niente di scontato o di monotono nella scelta di questo indumento.

Il giusto tailleur per una serata elegante

Avete una serata elegante e non sapete cosa indossare? Niente paura, il tailleur vi permetterà di essere elegantissime.

L’importante è scegliere il completo giusto.

Che ne dite di una giacca corta aderente in vita abbinata a pantaloni larghi come questa presentata da Giorgio Armani? Unico neo è che non tutte possiamo indossare questo modello perché richiede un fisico alto e magro.

Possiamo optare per il bellissimo completo bianco di Genny con giacca morbida e pantaloni larghi. La morbidezza della giacca si adatta anche a un fisico leggermente meno tonico. Se non ve la sentite di indossare la giacca senza un sotto, potete optare per un top senza spalline. Io la indosserei così o, al massimo, con uno dei miei reggiseni di paillettes che ben conoscete.

 

Per quelle che amano il tessuto damascato Dolce & Gabbana e Acne Studios hanno proposto due tailleur completamente diversi: con pantaloni a sigaretta e giacca avvitata i primi e giacca lunga e pantaloni diritti il secondo. Entrambi adatti a una serata importante.

Per una scelta elegante e femminile indossate la giacca con la gonna e il top dello stesso colore come propone Balmain.

La mia scelta preferita è per il completo maschile nero indossato con camicia bianca e cravatta nera, splendido questo di Celine.

Non vi resta che provare il modello che più si adatta alla vostra struttura fisica e quello che sentite di più nelle vostre corde. Mi raccomando prestate attenzione agli accessori, ricordatevi sempre di controllare l’armonia dell’outfit, una scarpa o una borsa sbagliata sono in grado di rovinare anche il capo più costoso.

Il giusto tailleur per una giornata in ufficio

Il tailleur una volta simbolo delle donne in carriera è stato poi dismesso come look rappresentativo del potere femminile. Le donne non hanno bisogno di vestirsi come gli uomini per dimostrare il loro potere.

Attualmente il tailleur viene indossato in ufficio nello stesso modo in cui viene indossato un abito: perchè rispecchia il gusto estetico di chi lo indossa.

Nella primavera 2019 il tailleur da indossare in ufficio è fresco e moderno.

Non deve più essere gessato o blu, ma può essere colorato, in tinta unita o in fantasia.

Consiglio di indossare un capo morbido che vi permetta di sentirvi confortevoli per tutta la giornata. E che dia anche la possibilità di essere adeguatamente vestite se dopo la giornata di lavoro si desidera trovarsi con gli amici per un aperitivo o per una passeggiata nel centro della città.

Tantissimi i suggerimenti degli stilisti per la primavera 2019.

 

 

 

 

 

Rita Palazzi
Pubblicato da