skincare estiva con donna che si deterge il viso

Skincare estiva: 8 consigli per una pelle perfetta

Con l’arrivo dell’estate dobbiamo modificare la nostra skincare per permettere alla pelle del viso di essere al top.

Il caldo, l’afa, il sole, il pulviscolo possono avere effetti dannosi sulla pelle se non ce ne prendiamo cura, ma niente paura, con pochi step puoi essere sicura di avere una pelle sana e radiosa in ogni stagione dell’anno.

Se vuoi sapere cosa fare in questo articolo troverai:

  • skincare estiva per il viso: detergere
  • skincare routine: nutrire
  • beauty routine: proteggere.

Prima di andare avanti chiariamo cosa è la skincare. L’accademia della crusca la definisce così:

la cura della pelle attraverso l’uso mirato di prodotti specifici.

È proprio l’uso mirato e la specificità dei prodotti a determinare la salute e la bellezza della pelle, i prodotti da utilizzare per la skincare estiva sono leggermente diversi da quelli che utilizziamo per la beauty routine invernale proprio perché cambiano le esigenze della pelle.

Se ti stai chiedendo perché dovresti tutti i giorni prenderti cura della tua pelle affinché diventi una skincare routine ti elenco alcune risposte:

  • proteggere la tua pelle da agenti esterni e da quelli inquinanti;
  • rallentare l’invecchiamento cutaneo;
  • migliorare elasticità e idratazione;
  • migliorare l’umore.

Per quanto riguarda i prodotti da utilizzare per la tua skincare, questo dipende dal tuo tipo di pelle e dall’età: soprattutto dopo la menopausa la pelle ha maggiormente bisogno di aiuto per trovare l’equilibrio che la mancanza di certi ormoni ha alterato.

È molto facile capire che la pelle dei 20 anni ha bisogno di prodotti diversi da quella dei 50 e oltre.

Vediamo insieme tutti i passaggi per il viso, in modo da avere le informazioni utili per fare una skin care completa.

Skincare estiva per il viso: detergere

Una cosa che avrai letto mille volte è che la skincare routine ha un ordine che non dovrebbe essere variato, questo dipende dai prodotti che andiamo a utilizzare.

Il primo passaggio della skincare, dal quale non possiamo prescindere, è una buona pulizia del viso, uno step fondamentale che molto spesso viene ignorato.

Se vuoi una pelle luminosa e sana ricorda che la detersione del viso va fatta non soltanto la sera per togliere il makeup, ma anche la mattina. 

Questo per:

  • eliminare le cellule morte, il sebo e il sudore;
  • preparare la pelle a ricevere i prodotti nutrienti;
  • rendere più efficace l’assorbimento dei prodotti successivi. 

Tra tanti detergenti viso qual è quello adatto al nostro tipo di pelle?

La regola di massima è non essere troppo aggressivi, soprattutto chi ha la pelle secca o sensibile deve fare attenzione a non utilizzare prodotti che potrebbero renderla ancora più fragile.

Il detergente adatto a chi ha questo tipo di pelle è il detergente oleoso che puoi trovare in forma solida come burro o in forma liquida come olio. Talvolta, per una pulizia più profonda, è consigliata una doppia detersione, ovvero l’applicazione prima di un detergente a base oleosa e successivamente di un detergente schiumogeno.

Indossa una fascia per capelli e massaggia su viso e collo con movimenti circolari. Rimuovi con acqua tiepida (non utilizzare né quella fredda, né quella calda) e tampona il viso con un panno morbido. Sentirai la tua pelle idratata e detersa.

Chi ha una pelle mista o grassa può utilizzare mousse o gel, cioè quei prodotti che vengono chiamati schiumogeni per la caratteristica di sviluppare una schiuma. Da applicare sul viso umido in modo che possano creare la schiuma che lo detergerà, anche gli schiumogeni si rimuovono con acqua tiepida e tamponando il viso con dischetti struccanti lavabili.

Ritenuti più aggressivi di altri detergenti, gli schiumogeni ora in commercio in realtà potrebbero essere usati anche da chi ha la pelle secca.

Per chi ha la pelle sensibile consiglio di utilizzare, oltre al detergente oleoso, il latte detergente perché è delicato e idratante. Applicalo con un dischetto di cotone, risciacqua con acqua tiepida e tampona con dischetti struccanti lavabili.

Il mio consiglio: per non bagnare i capelli durante la pulizia del viso rimuovi il detergente con un dischetto struccante lavabile bagnato con acqua tiepida e ben strizzato. Risciacqualo e ripeti. In questo modo eviterai che l’acqua del risciacquo penetri nella fascia e nei capelli.

skincare del viso e del collo

Foto di Angelica Echeverry su Unsplash

Il secondo passaggio da fare una volta alla settimana è l’esfoliazione. Se la mattina hai poco tempo lascia questo step alla routine serale, ma abituati ad esfoliare la pelle perché è importante farla respirare.

Lo scrub aiuta a:

  • pulire a fondo la pelle;
  • togliere le cellule morte;
  • stimolare il rinnovo cellulare;
  • a rendere l’abbronzatura più luminosa.

Lo scrub per il viso deve essere molto delicato. Si tratta di un fluido, crema o gel contenente dei microgranuli, quelli per il corpo più grandi, quelli per il viso più piccoli per essere meno aggressivi.

Con un leggero massaggio i microgranuli creano un’azione abrasiva sulla pelle portando via tutte le impurità. Si risciacqua con acqua tiepida e si tampona con panno morbido. Sentirai subito la pelle più liscia e luminosa.

Il mio consiglio: quando fai lo scrub viso non dimenticarequello delle labbra. Utilizza il prodotto specifico e massaggialo sulle labbra, vedrai come saranno morbide e come sarà bello il rossetto sulle labbra esfoliate.

Dopo lo scrub, sempre una volta alla settimana applica, una maschera viso a tua scelta tra:

  • idratanti;
  • rivitalizzanti;
  • anti-age;
  • purificanti;
  • illuminanti;
  • nutrienti.

Scegli quella che preferisci in base alle tue esigenze del momento, puoi sceglierne anche una diversa ogni settimana.

Oltre all’effetto principale che può essere diverso da maschera a maschera, puoi scegliere anche il metodo di applicazione.

Le maschere in crema si applicano sulla pelle come una crema, si lasciano in posa il tempo necessario (che trovi scritto sulle istruzioni per l’uso) e si rimuovono risciacquando o, a seconda del tipo di maschera, si rimuove l’eccesso con un dischetto di cotone inumidito.

Un altro tipo di maschera è quella peel-off, si passa uno strato sottile sulla pelle che solidificandosi forma una specie di pellicola trasparente che viene rimossa staccandola dalla pelle partendo dalle parti esterne.

Se hai più tempo puoi scegliere la maschera da miscelare. Composta da due sostanze: una con principi attivi e l’altra veicolante, che devono essere miscelate per formare una pasta più o meno densa da spalmare sul viso. Dopo il sufficiente tempo di posa, si toglie con abbondante acqua tiepida.

Le maschere più facili da utilizzare sono quelle in tessuto di cellulosa sagomato e imbibito di sostanze nutritive che viene applicata sul viso e lasciata in posa. Solitamente l’eccesso di prodotto viene massaggiato sul viso o delicatamente tamponato.

Il mio consiglio: anche se sei solita fare una maschera durante la beauty routine serale, ti consiglio di farne una prima di un’occasione particolare. Vedrai la tua pelle più luminosa, elastica e la maschera avrà tolto anche il velo di stanchezza della giornata, il tuo viso sarà così pronto per ricevere il nutrimento e il make-up.

Skincare estiva: 8 consigli per una pelle perfetta 2

Foto di Engin Aykurt su Unsplash

A questo punto applica il tonico sulla tua pelle (se non hai tempo per esfoliazione e maschera, applicalo subito dopo la detersione).

Il tonico è uno dei prodotti più sottovalutati della skincare, ma ha una grande importanza, soprattutto in estate perché è in grado di:

  • rimuovere le impurità che il detergente non è riuscito ad eliminare completamente;
  • ristabilire il corretto Ph acido della pelle;
  • ridurre i pori dilatati;
  • ridurre la quantità di sebo;
  • decongestionare la pelle sensibile e arrossata.

L’applicazione è semplicissima: si mette una piccola quantità di tonico, che è liquido, su un batuffolo di cotone e si picchietta su tutto il viso, evitando il contorno occhi.

Esistono anche tonici spray da nebulizzare sul viso per una applicazione più rapida.

Il mio consiglio: per una sferzata di energia e per iniziare bene la giornata, detergi e applica il tonico sul viso appena ti alzi dal letto. La freschezza del tonico in estate ti farà iniziare meglio la giornata.

Skincare routine: nutrire

Ora il nostro viso e collo sono pronti per ricevere tutto il nutrimento di cui hanno bisogno.

Il siero viso è il primo prodotto da mettere sulla pelle dopo averla adeguatamente pulita. Ricco di elementi attivi il siero agisce in profondità e prepara la pelle a ricevere la crema.

Credere che sia adatto soltanto a pelli mature è un errore, nutrire la pelle del viso anche in giovane età è una assicurazione sul risultato futuro.

Il siero, come tutti i prodotti cosmetici, ci permette di scegliere l’effetto principale che vogliamo dal prodotto:

  • idratante;
  • schiarente;
  • antiage.

L’effetto tensore, ridensificante dona subito un aspetto migliore, inoltre l’aggiunta di vitamine rende il siero un ottimo aiuto per contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Si applica mettendo poche gocce sui polpastrelli e picchiettando velocemente sul viso.

L’assorbimento è molto rapido.

Il mio consiglio: per massimizzare l’effetto del siero cerca di avere una buona qualità di vita. Fai attività fisica, mangia sano e cerca di dormire un numero di ore adeguate al recupero.

Siamo arrivati al momento della crema viso, ma quale scegliere?

Il caldo ci fa propendere per delle creme leggere che si assorbano facilmente.

Le creme contenenti ceramidi sono le creme ideali per assicurare lo strato lipidico del viso, che oltre a fungere da barriera rende il viso più tonico ed elastico.

Anche se contengono lipidi le nuove creme con ceramidi hanno un assorbimento più rapido e sono adatte per qualsiasi tipo di pelle, non soltanto quella secca, anche in estate.

 Queste creme devono essere massaggiate per cui vi consiglio di approfittarne per fare un bel massaggio al viso che permetterà alla crema di penetrare più velocemente e, stimolando l’iperemia locale, darà un aspetto più turgido al viso.

Potete anche scegliere due tipi diversi di crema da utilizzare una più leggera di giorno e l’altra più ricca di notte per la vostra comodità.

Il mio consiglio: se la mattina hai poco tempo, alzati 10 minuti prima per poterli dedicare alla skincare routine, ne guadagnerà la pelle del tuo viso, il tuo buonumore e la tua autostima.

Skincare estiva: 8 consigli per una pelle perfetta 4

Foto di Nati Melnychuk su Unsplash

Un passaggio della skincare da non tralasciare assolutamente è il contorno occhi, una zona molto delicata del viso che richiede dei prodotti specifici.

Anche in questo caso abbiamo a disposizione il siero e la crema. Vediamo insieme quando mettere uno o l’altra.

Il siero per il contorno occhi ha le stesse caratteristiche di quello per il viso: 

  • contiene una grande quantità di principi attivi;
  • si assorbe molto velocemente;
  • agisce sul problema in modo mirato.

È adatto alla skincare mattutina proprio per queste caratteristiche e perché permette di eseguire subito il make-up.

Sopra al siero puoi applicare la crema contorno occhi per amplificarne l’effetto.

La crema infatti ha un alto potere idratante, che aggiunto al potere del siero nella beauty routine serale darà dei risultati apprezzabili in poco tempo.

Il mio consiglio: se devi scegliere tra crema e siero prediligi il siero, in grado di ridurre il gonfiore, di idratare e di avere un effetto tensore che farà apparire meno marcate le piccole rughe intorno agli occhi. 

Beauty routine: proteggere

Nella skincare estiva non può mancare la protezione solare. Come ben sai i raggi solari, oltre ai molteplici effetti benefici, hanno la capacità di far invecchiare precocemente la pelle.

Questo si riduce in un aumento delle rughe e nella perdita di tono dovuta all’aumento dei radicali liberi. 

Puoi prendere il sole in libertà utilizzando una crema solare specifica per il viso con una protezione alta.

Sceglila in base al tuo fototipo, che è determinato da:

  • tipo di carnagione;
  • colore degli occhi;
  • colore dei capelli.

Esistono sei fototipi da VI a I che vanno dalle persone di colore a quelle con la pelle bianchissima, è evidente che più chiara è la pelle più alto deve essere il fattore di protezione nella crema.

Diciamo che se per il viso utilizzi una crema con SPF da 30 a 50 eviti arrossamenti e di creare danni, inoltre la tua abbronzatura risulterà più dorata e durerà più a lungo.

Quando sei più abbronzata se lo desideri e se hai un fototipo adeguato, che vuol dire V o IV, puoi utilizzare la protezione media.

Se appartieni al fototipo III e II che si abbronza con difficoltà, ma si scotta facilmente, non dovresti utilizzare una crema solare con protezione media, ma rimanere sempre sulla protezione alta.

Ricorda che la crema solare andrebbe messa nuovamente ogni due ore. 

Il mio consiglio: in estate metti la crema con protezione solare 20 minuti prima di uscire di casa. Che tu sia al mare o in città i raggi solari hanno lo stesso potere negativo sulla pelle se non viene adeguatamente protetta. Prendersi cura della pelle in estate ne rallenta l’invecchiamento.

Se questo articolo ti è piaciuto puoi:

  • commentare sui miei social;
  • fissare una consulenza con me;
  • farlo leggere alle tue amiche;
  • condividerlo.

Condividi su:

Chi sono

Consulente di stile, style e beauty blogger. Gli abiti parlano di noi, delle nostre emozioni, dei nostri desideri, dicono chi siamo e quello che vogliamo. Se il tuo stile non riesce a comunicare tutto questo fissa una consulenza con me.

Scrivimi

Newsletter