Pencil skirt: la gonna a tubino che non può mancare nel guardaroba

Pencil skirt: la gonna a tubino che non può mancare nel guardaroba

gonna Dolce & Gabbana sandali Saint Laurent

La pencil skirt, detta anche gonna a tubino, è la gonna che non passa mai di moda, il capo evergreen che dobbiamo avere nel nostro armadio sia in inverno che in primavera.

Semplice e raffinata la pencil skirt è la gonna che ci toglie qualsiasi dubbio su cosa indossare per ogni occasione.

Nell’articolo trovate un po’ di storia, a chi sta bene, quali sono le proposte per ogni stagione e come indossarla.

La gonna a tubino nasce nel 1947 dalle mani del grande stilista francese Christian Dior che la propone con vita alta, aderente sui fianchi e appena sotto al ginocchio.

Si tratta di una rivoluzione di stile che, pochi anni più tardi, viene riproposta da Coco Chanel con l’ormai storico tailleur.

Da allora la pencil skirt ne ha fatta di strada, negli anni ’80 il tailleur utilizzato dalle donne che lavoravano in ufficio si è arricchito di spalline che simboleggiavano donne in carriera attraverso il power dressing.

Attualmente la gonna a tubino viene riproposta ad ogni stagione, leggermente rivisitata nella forma, nella lunghezza, nei tessuti e negli abbinamenti.

Non soltanto la gonna elegante da indossare con la giacca, ma una gonna più moderna da indossare con top o camicie, con maglioni o con pellicce.

Da mettere dalla mattina alla sera con scarpe con tacco come sandali o décolleté nella versione elegante o con stivali e sneakers nella versione più sbarazzina e quotidiana.

La scelta dei modelli dipende dal gusto personale e dal nostro fisico, dal tipo di vita mondana o di eventi ai quali dobbiamo partecipare, dal tipo di lavoro e da quello che facciamo nel tempo libero. 

Pencil skirt 2020: a chi sta bene

Il modello di gonna aderente in vita e sui fianchi si adatta a un fisico con qualche curva, ma scegliendo delle variazioni minime sta bene anche a un fisico androgino e a chi è leggermente sovrappeso.

Vediamo insieme quali sono le piccole varianti che permettono a tutte le donne di indossare la longuette.

Il modello aderente che arriva sotto al ginocchio, con spacco dietro o laterale è perfetto su una donna piuttosto formosa. La lunghezza della gonna dipende dal gusto personale.

Chi ha un fisico androgino, senza curve dovrebbe prediligere il modello leggermente svasato in fondo e, per dare più volume sui fianchi scegliere un modello con coulisse in vita o con pinces per creare un po’ di morbidezza.

Per chi è sovrappeso la scelta può orientarsi su una arricciatura che vada dalla vita fino a sotto i fianchi per camuffare un po’ le rotondità, una lunghezza midi per allungare e modello dritto che non vada a restringere in fondo, cosa che esalterebbe troppo i fianchi.

Oltre al fisico, la pencil skirt si adatta anche a ogni occasione e a ogni carattere:

  • in pizzo è perfetta con una camicia in tinta unita per un look super femminile o con un maglioncino corto leggero in cachemire per le serate più fresche;
  • in seta fantasia per un look sbarazzino che vuole sdrammatizzare da abbinare con una t-shirt o con una maglia a righe;
  • in pelle per esaltare l’animo rock con camicia in seta o raso di seta lucidissima, sempre molto femminile; 
  • ricamata con paillettes per un look tragressivo, da indossare con top semplicissimo o con una camicia opaca, oppure con canottiera e sopra giacca maschile. Intrigante.

Come vedete le combinazioni sono infinite, un consiglio importante è quello di prestare attenzione alle scarpe in abbinamento perché rafforzano ancora di più lo stile che volete dare all’outfit.

La mia scelta è per la gonna a tubino in seta elasticizzata rosa con disegno da indossare con una t-shirt e sandali con plateau in estate e con una camicia nera e spolverino nero con stivali in autunno.

t-shirt ba&sh
borsa Fendi occhiali Celine
Photo Alice Turchini

Pencil skirt: cosa propongono gli stilisti per l’autunno

Le gonne a tubino proposte da Dior, Fendi e N°21 sono tutte leggermente svasate in fondo, cosa che garantisce un grande comfort.

La prima più sportiva è abbinata a un maglione leggero indossato sopra una camicia per un look più da giorno, la seconda è arricchita da una giacca in pelliccia e la terza è perfetta per una cena elegante.

Per Marco de Vincenzo la pencil shirt è sfumata e lucida da mettere con un top in lurex e décolleté con tacco alto per un look moderno ed elegante, Marc Jacobs la propone in pelle nera con abbinamenti monocolore per un look rock-chic, infine Prada sceglie una lunghezza midi per la gonna in tweed mixata con un top con frange di perline. Tessuto maschile abbinato con la leziosità delle perline femminili.

Infine le gonne più femminili dell’autunno-inverno con Dolce & Gabbana che fa sfilare una longuette di tulle nero ricamata con piccole pietre nere, per Dries Van Noten la gonna nera è tutta ricamata con paillettes e jais turchesi, infine la gonna midi di Celine, anche questa ricamata in oro e argento. Tutte bellissime e molto eleganti da indossare la sera, ma anche di giorno “smorzando” l’aria elegante con accessori quotidiani come stivali o giacca di shearling.

Da indossare sotto il cappotto, il giaccone, la giacca o il bomber, con gli stivali o con le décolleté più eleganti. Qualsiasi sia la scelta degli abbinamenti, sarete sempre molto raffinate.

Cosa propongono gli stilisti per la primavera

Anche la primavera vede la gonna a tubino come protagonista, gli abbinamenti vanno dal bomber al top, passando per la camicia o il maglione leggero e la felpa corta.

I colori diventano più accesi e i mix di fantasie contrastanti più arditi.

Le lunghezze variano a seconda dello stile, così come l’aderenza sui fianchi e la presenza o meno di spacchi.

È davvero impossibile non trovare il modello che vada bene con qualsiasi tipo di fisico.

Come vedete siamo ben lontani dalla pencil skirt da segretaria, la gonna a tubino è sempre bella e attuale, gli abbinamenti molteplici e facili.

Cosa ve ne pare? È arrivato il momento di tirar fuori dall’armadio la vostra.

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Scrivimi