Il trattamento Multirepair di Rilastil per affrontare l’invecchiamento

Sono felice di parlarvi del trattamento antirughe Rilastil Multirepair.

La formula dei prodotti si è arricchita di nuovi attivi come i prebiotici e i postbiotici, che rafforzano il microbiota cutaneo essenziale alla salute della pelle. Inoltre, le nuove formule sono state testate contro luce blu, inquinamento e i 5 metalli principali responsabili delle dermatiti da contatto.

Nell’articolo vi spiegherò in dettaglio perché gli elementi aggiunti sono fondamentali alla cura del nostro viso.

Rilastil è un brand di cosmesi conosciuto da tutti, ma forse non tutti sanno che l’azienda è nata nel 1972 dall’Istituto Ganassini.

Rilastil ha utilizzato le ricerche dell’Istituto Ganassini in ambito farmacologico per la cura e la bellezza della pelle. Da subito è diventata un punto di riferimento importante per chi apprezzava il valore scientifico nei cosmetici.

Chi di voi non ha mai usato la sua crema antismagliature? quando da adolescente sono comparse le prime smagliature, mia madre mi faceva utilizzare questa crema perché già ritenuta la migliore in commercio.

Rilastil non si occupa solo di smagliature, con la sua linea Multirepair, per esempio, si prende cura della pelle del viso e del collo per affrontare l’inquinamento.

Le creme non fanno miracoli, possono però contribuire a mantenere la pelle idratata, a migliorare il tono, minimizzare le rughe e, soprattutto, ridurre i danni causati da fattori interni ed esterni.

La nostra pelle invecchierà, ma nel modo migliore possibile e, sicuramente, in modo diverso da come sarebbe se non utilizzassimo i trattamenti quotidianamente.

L’innovazione dei trattamenti Multirepair è la cura del microbiota cutaneo, cioè dei microrganismi che si trovano in grande quantità sulla nostra cute.

Studi recenti hanno dimostrato l’importanza del microbiota per la nostra pelle: costituisce una barriera contro le aggressioni esterne e rinforza anche il sistema immunitario delle nostra pelle.

siero Multirepair H.A.

Cause dell’invecchiamento cutaneo

Ne abbiamo già parlato nel post Crema viso over 50: quali sono le migliori, oltre all’invecchiamento naturale, endogeno, conseguenza fisiologica della diminuzione di collagene, di acido ialuronico, di vitamine e altri elementi che caratterizzano la pelle giovane, ci sono anche fattori esogeni, cioè esterni, che accelerano l’invecchiamento della pelle.

Primi fra tutti i raggi ultravioletti che danneggiano in modo importante la nostra pelle, favorendo la formazione di macchie scure, l’aumento di rughe e lassità cutanea.

L’esposizione a inquinanti come lo smog o il fumo di sigaretta incidono sulla luminosità e sul tono della pelle, così come la mancanza di riposo, soprattutto notturno.

Una sana alimentazione e un’attività fisica costante contribuiscono al benessere del nostro corpo e della nostra pelle.

Possiamo porre rimedio alle cause esogene:

  • utilizzando creme con protezione solare anche quando ci sembra che i raggi solari non siano forti;
  • cercando di evitare smog e fumo di sigaretta. Smettiamo di fumare e detergiamo mattina e sera la nostra pelle per liberarla dalle sostanze inquinanti. Non pensate che sia una esagerazione. Una mia amica, che vive a Milano, mi dice che in certi giorni quando passa sul viso il batuffolo con il detergente, questo è visibilmente sporco;
  • riposando bene la notte. È tipico di noi donne, soprattutto in menopausa, avere difficoltà ad addormentarci. Una tisana di camomilla o poche gocce di melatonina possono aiutarci nell’impresa;
  • seguendo un regime sano, con alimentazione corretta e attività fisica;
  • utilizzando prodotti cosmetici che aiutino la nostra pelle a supplire alle carenze dovute all’invecchiamento, rallentiamo, o quanto meno minimizziamo, i segni delle cause endogene.

Luce blu, un pericolo per la nostra pelle

Una delle più recenti cause dell’invecchiamento cutaneo e non solo, è la luce blu, che merita una spiegazione più dettagliata.

Nell’era digitale siamo tutti esposti alle radiazioni emanate dai device che utilizziamo quotidianamente: computer, cellulari, tablet. Anche le luci a led e quelle a basso consumo emettono luce blu.

La luce blu, conosciuta come luce HEV (acronimo di High Energy Visible) è emessa dai raggi solari e da tutti gli strumenti tecnologici che abbiamo rammentato.

Molto più subdola dei raggi UV perché l’esposizione non crea arrossamenti o bruciori.

Il sempre crescente numero di ore che passiamo osservando cellulare o computer e l’esposizione di chi lavora nei supermercati o negozi che utilizzano luci a led, ha portato a studiare i danni provocati da queste emissioni luminose.

Anche se la ricerca è ancora agli esordi, sono stati evidenziati gravi danni alla vista e l’alterazione del ritmo veglia-sonno con la distruzione della melatonina. La luce blu, inoltre, crea danni importanti a livello cutaneo.

Stimolando i radicali liberi provoca la distruzione del collagene e dell’elastica, fondamentali per il tono e l’elasticità della pelle. In questo modo favorisce la formazione di rughe e una pigmentazione cutanea irregolare, le antiestetiche macchie scure.

I rimedi per ridurre gli effetti negativi della luce blu sono:

  • utilizzare una crema che protegga dalla luce blu;
  • utilizzare occhiali con lenti adeguate;
  • evitare di tenere in camera da letto cellulare o tablet;
  • impostare il filtro anti luce blu sui device che utilizziamo.

La nuova linea Rilastil Multirepair

La nuova formula del trattamento Multirepair di Rilastil, oltre a essere testato contro i danni cutanei da luce blu e dell’inquinamento (indoor e outdoor) contiene prebiotici e postbiotici che contribuiscono alla nutrizione e alla cura del microbiota cutaneo, importantissimo per la nostra pelle perché la protegge dalle aggressioni esterne e ne fortifica il sistema immunitario.

La linea rinnovata è composta da cinque prodotti:

  • il siero Multirepair H.A.;
  • il gel-crema antirughe riparatore;
  • la crema antirughe idro-riparatrice;
  • la crema antirughe nutri-riparatrice;
  • la crema contorno occhi-labbra.

Vi parlerò dei prodotti che ho testato sulla mia pelle.

Il siero Multirepair H.A. si presenta in bottiglia piccola, ha un aspetto lattiginoso e si usa con il contagocce incorporato. Bastano due/tre gocce per idratare viso e collo.

Si stende bene e lascia la pelle morbida, idratata e asciutta. Da utilizzare mattina e sera sotto la crema su pelle accuratamente detersa e struccata.

Contiene un prebiotico e un postbiotico e lo Hyaluronic Acid Complex che ha un effetto riempitivo e antirughe.

Perché mi piace:

  • bastano poche gocce a idratare viso e collo;
  • la texture è setosa;
  • lascia il viso e il collo morbidi e idratati;
  • si assorbe facilmente;
  • già dopo poche settimane la pelle sembra più tonica.

Il gel-crema antirughe riparatore si presenta in tubetto, ha un aspetto trasparente e si stende su viso e collo con lieve massaggio. Anche del gel-crema basta un piccolo quantitativo per viso e collo.

È indicato per chi ha una pelle normale, per chi ha una pelle molto secca non è il prodotto più adatto.

Si avverte subito un effetto tensore. Da utilizzare mattina e sera sopra il siero.

Contiene un prebiotico, tre postbiotici e la vitamina F con effetto tensore e lenitivo.

Perché mi piace:

  • basta una piccola quantità di prodotto per viso e collo;
  • la texture è morbida e leggera;
  • dà un immediato effetto tensore;
  • basta un lieve massaggio per farla assorbire;
  • dopo poche settimane la pelle sembra più tonica e liscia.

Unico neo: la pelle rimane per qualche ora leggermente “appiccicosa”, cosa che non dà peraltro alcun fastidio.

trattamento multirepair rilastil
gel-crema antirughe riparatore

La crema contorno occhi-labbra antirughe riparatrice si presenta in tubetto con beccuccio dispensatore, ha un aspetto bianco cremoso e si stende nella zona peri-oculare e peri-labiale con massaggio leggero.

Come per gli altri prodotti testati, basta un minimo quantitativo di prodotto per coprire le zone da trattare. Da utilizzare mattina e sera, evitando il contatto diretto con gli occhi. Si consiglia di picchiettare l’area intorno agli occhi e alle labbra per stimolare la microcircolazione.

Contiene un prebiotico, tre postbiotici e Acetyl Tetrapeptide-5 che contrasta le problematiche della zona peri-oculare: occhiaie e borse. Contrasta, inoltre, la perdita di elasticità e l’assottigliamento cutaneo.

Perché mi piace:

  • basta una piccola quantità di prodotto;
  • la texture è morbida e leggera;
  • ha grande potere idratante;
  • è facilmente assorbibile;
  • un unico prodotto per il contorno occhi e labbra;
  • dopo poche settimane la zona trattata sembra meno “segnata”.

Tutti i prodotti sono stati testati contro inquinamento e luce blu e abbiamo appena visto quanto questo sia importante per contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Sono molto soddisfatta e consiglio il trattamento completo a chi vuole migliorare l’aspetto del proprio viso, sia per l’efficacia dei prodotti che per il prezzo adeguato alla qualità che offre.

Resto in attesa di testare gli altri due prodotti che completano la linea per parlarvene.

Blog post sponsorizzato

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Scrivimi