come scegliere il reggiseno giusto

Come scegliere il reggiseno giusto

La scelta del reggiseno giusto richiede più tempo di quello che di solito dedichiamo all’acquisto di questo indumento, solitamente la scelta viene fatta in base a quello che ci piace tenendo in scarsa considerazione quello che ci sta bene.

Facciamo i nostri acquisti dimenticando che un reggiseno perfetto:

  • valorizza il nostro décolleté;
  • ci fa sentire a nostro agio;
  • evita la fuoriuscita di rotolini sotto le braccia.

Tuttavia sembra che soltanto il 20% delle donne indossi il reggiseno giusto, tanto da far nascere un nuovo tipo di lavoro: la personal bra assistent. Persone che ti aiutano a trovare il reggiseno giusto in base alla misura del tuo torace e a quella del tuo seno, tenendo presente la sua forma e il tuo tipo di abbigliamento.

Avevate mai tenuto in considerazione tutte queste variabili nella scelta del vostro reggiseno?

Se non lo avete fatto probabilmente fate parte di quello 80% di donne che non indossa il reggiseno giusto.

Sembra davvero impossibile dato che ognuna di noi ne indossa uno dalla mattina quando si veste alla sera quando torna a dormire.

Sarà capitato anche a voi mille volte di avere le spalline del reggiseno che tirano troppo o che sono troppo lente e scivolano sul braccio o una coppa che segna il vostro seno o un rotolino che esce di lato.

Con il reggiseno della misura giusta e del modello giusto questo non deve succedere.

Noi donne over 50 dovremmo prestare ancora maggiore attenzione nella scelta, è probabile che con la menopausa il nostro seno sia aumentato di misura o si sia svuotato.  Non possiamo pensare di indossare i nostri reggiseni di sempre ed essere sicure che siano sempre perfetti sulle nostre nuove misure.

In questo articolo ti svelerò tutti i trucchi per la scelta giusta. 

L’importanza della taglia giusta

È palese che la taglia del nostro reggiseno deve essere giusta, per arrivare all’acquisto consapevole dobbiamo sapere:

  • la misura in centimetri del nostro seno
  • la misura del nostro torace.

Per prendere queste misure dovete stare attente a posizionare il metro nel modo giusto: alla stessa altezza davanti e dietro. Se potete, fatevi aiutare da un’amica o un familiare.

La prima misurazione va fatta nel punto più largo del nostro seno, la seconda subito sotto il seno.

Avrete in questo modo la misura del vostro seno e quindi della coppa che va bene per voi e la misura del vostro torace, che è fondamentale tanto quanto la coppa perché determina la taglia. La misura delle coppe è caratterizzata da una lettera che parte dalla A per i seni piccoli fino alla lettera K per chi ha un seno molto grande.

Anche con lo stesso seno sono necessarie due misure diverse per chi ha il torace piccolo e per chi ha il torace da atleta

Ricordatevi di dare queste informazioni, quando vi recate in un negozio di biancheria intima, a chi vi sta mostrando i vari reggiseni da provare.

Non dite subito di quale taglia avete bisogno, perché potreste rimanere sorprese che la taglia che avete indossato fino a questo momento non era quella giusta per voi .

Come provare il reggiseno

Una volta determinata la taglia non vi resta che provare il reggiseno proposto. Agganciatelo nella parte più esterna, con il tempo cederà un pochino e potrete fissarlo nei ganci centrali.

A questo punto posizionate il vostro seno all’interno del reggiseno: questa è un’operazione fondamentale che nessuna di noi fa.

Infilate la mano nel reggiseno prendendo un seno dal basso verso l’esterno e accomodatelo all’interno della coppa accompagnandolo verso il centro. Fate la stessa cosa con l’altro seno.

Regolate le spalline, che devono essere tese, ma non tirate, per intenderci deve entrare un dito tra la spallina del reggiseno e la vostra spalla.

Considerate che più del 90% del sostegno viene dalla fascia sottoseno e dalle coppe, le spalline contribuiscono in minima parte.

Osservate che il davanti e il dietro del vostro intimo sia alla stessa altezza.

Osservatevi bene allo specchio, dovete vedere:

  • che il seno non strabordi dalla coppa;
  • che il dorso e la parte sotto all’ascella non fuoriescano dalla fascia sottoseno;
  • che il vostro seno sia ben sostenuto;
  • che la parte tra le due coppe nella fascia sottoseno sia bene aderente al busto;
  • che la parte anteriore e posteriore del reggiseno siano bene allineate.

È inoltre importante conoscere la forma del nostro seno per scegliere il modello che meglio si adatta a noi.

Quale forma ha il tuo seno?

Sono state definite diverse forme del seno femminile, prova a vedere in quale definizione rientra la tua forma.

Il tuo seno è:

  • rotondo
  • rilassato
  • distante
  • asimmetrico
  • a campana
  • atletico
  • guarda in fuori.

Ogni forma ha un modello di reggiseno più adatto, che ne migliora anche l’aspetto.

Chi ha un seno rotondo e prosperoso dovrebbe indossare un reggiseno senza cuciture o con minimo rinforzo laterale , può essere con o senza ferretto a seconda della preferenza. La fascia sottoseno è un po’ più alta per un maggiore sostegno e le spalline sono leggermente più larghe.

Per chi ha il seno rotondo ma non grande anche il reggiseno a balconcino è una scelta ottima.

Per chi ha un seno rilassato il reggiseno ideale è il push-up, che oltre ad avvicinare il seno lo solleva dandogli più turgore.

Il seno distante risulta più armonico con un reggiseno a balconcino che solleva e allarga il seno. Fare attenzione che la fascia sottoseno laterale non faccia fuoriuscire rotolini.

Tutte le donne con seno significativamente asimmetrico possono indossare il reggiseno più adatto alla loro forma che abbia all’interno l’imbottitura estraibile, il famoso pesciolino. Da utilizzare con tutti i tipi di reggiseno.

Le donne con seno a campana, cioè il seno che all’attaccatura è più stretto della mammella dovrebbero indossare un reggiseno in grado di sostenere e accogliere il seno. Perfetto il modello utilizzato anche per il seno tondo (vedi immagini sopra).

Per un seno atletico che non è solitamente molto grande il push-up è il reggiseno in grado di dare più volume, anche nella versione a fascia che lascia scoperte le spalle. Se non vi interessa aumentare il seno, il reggiseno a triangolo senza imbottitura è quello che fa per voi.

Infine per il seno che guarda in fuori, dove in capezzoli sono verso l’esterno è indicato quello che viene chiamato il T-shirt bra, il reggiseno imbottito, solitamente liscio che non lascia intravedere il capezzolo.

A questo punto non potete sbagliare la scelta.

Per vedere altri modelli clicca qui sul link.

Cosa ne pensate di questo articolo, vi è stato utile?

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Scrivimi