Rash cutaneo: quale abbigliamento indossare

Il rash cutaneo è una delle conseguenze delle terapie antitumorali. 

Le cure con chemio e radio, ma soprattutto quella con farmaci biologici alterano l’equilibrio epidermico. I farmaci biologici inibiscono dei recettori per evitare la proliferazioni delle cellule cancerose, poiché questi si trovano anche nelle cellule cutanee, nell’80% dei casi si avranno problemi a livello epidermico come rash, prurito, formazioni infiammatorie ai bulbi piliferi, secchezza cutanea (xerosi) che può portare a fissurazioni e ragadi e problemi alle unghie.

La cute è così sensibilizzata da provocare fastidio e spesso dolore, per questo bisogna avere accortezza anche nell’abbigliamento da indossare, in modo da non aumentare il disagio.

Come vi avevo annunciato, avremo il piacere di avvalerci dell’aiuto della dottoressa Stefania Marsili, oncologa presso l’azienda ospedaliera Le Scotte in Siena, che ci darà il suo competente parere scientifico.

La dottoressa Marsili consiglia prima di tutto una buona detersione della cute con prodotti particolari che non contengano saponi, una continua idratazione della pelle con creme emollienti e, quando la cute è molto infiammata, l’utilizzo di unguenti, creme o antibiotici se c’è infezione.

Il consiglio del medico è quello di parlare con il proprio oncologo e con il dermatologo dell’equipe per la scelta del prodotto migliore da utilizzare.

Ogni persona è diversa dall’altra e la localizzazione e la durata del rash dipende dal tipo di tumore e dalle terapie scelte, di conseguenza anche i prodotti devono essere scelti in base alle necessità individuali.

Rash cutaneo: cosa indossare sotto al vestito

 “Per far sì che la nostra cute sia meno sollecitata è bene indossare indumenti di cotone sotto agli abiti, canottiere o t-shirt , mutandine di cotone che non abbiano elastico troppo stretto intorno alle cosce o sui fianchi.

Poiché è possibile avere delle piccole secrezioni, la t-shirt di cotone ci permette di cambiarla senza dover cambiare l’abito.

Inoltre, i tessuti naturali come il cotone permettono la traspirazione della pelle, che è fondamentale per lenire il prurito o il dolore.” spiega la dottoressa Marsili.

Se la localizzazione del problema è sul tronco è opportuno utilizzare abiti larghi o semi-aderenti molto morbidi, è meglio non indossare cinture di pelle perché troppo rigide.

Se il rash cutaneo è sulle gambe è consigliabile indossare panta-palazzo o gonne larghe.

Gli indumenti larghi impediscono le abrasioni della cute, la scelta dei modelli più belli vi aiuterà a sentirvi in forma.

Rash cutaneo: quali scarpe indossare

Chi ha problemi alle unghie dovrebbe indossate dei calzini o calzettoni di cotone e sandali, se volete essere alla moda sopra i calzini di cotone indossatene un paio più fashion, magari con un particolare in lurex.

I sandali dovrebbero avere la suola in cuoio, così come le scarpe chiuse, in modo che il piede non sudi e, visto che le scarpe strette possono causare dolore, è meglio scegliere un numero più grande e una calzatura molto morbida.

Evitate i tacchi che spingono le dita del piede contro la scarpa e i modelli a punta.

Ancora un consiglio dall’oncologo: evitate l’esposizione del viso ai raggi solari anche in inverno. Usare sempre le creme ad alta protezione, se mal tollerate è possibile ripararsi utilizzando cappelli e grandi occhiali da sole. Sarete affascinanti come  Audrey Hepburn.

(Gli abiti sono acquistabili online su Zara e Net-a-Porter, le scarpe su Net-a- Porter).

Rita Palazzi
Pubblicato da

2 commenti

  • Avatar
    Giusy

    un bell’articolo davvero Grazie rita!!!!

     
    • Rita Palazzi
      Rita Palazzi

      Giusy grazie a te, con tutto il cuore ❤️