Tacchi alti, i modelli più giusti per le donne over 50

Indossare i tacchi alti per le donne over 50 è possibile, se si sceglie il modello e l’altezza giusta.

Secondo gli esperti l’elevazione del tallone non deve essere superiore a 3 centimetri, ma pochissime donne rispettano questo consiglio.

A noi donne piace indossare scarpe con il tacco perché sono belle, ci fanno apparire più alte, aggiungono fascino a qualsiasi outfit e sono sensuali. Il movimento sinuoso del corpo femminile quando cammina sui tacchi è bellissimo.

Non è molto bello, invece, l’incedere incerto e traballante quando i tacchi sono troppo alti o quando le scarpe che abbiamo indosso ci fanno male ai piedi.

E’ fondamentale scegliere il tacco giusto e la forma giusta della scarpa che ci permetta di avere una silhouette proporzionata e il volto rilassato di chi non soffre.

Se non siamo abituate a indossare i tacchi alti sarà difficile usarli per fare delle lunghe camminate o per stare a lungo in piedi.

Per fortuna abbiamo valide alternative alla scarpa con tacco 12, che non deve essere per forza la scarpa da ginnastica.

Tacchi alti per le donne over 50, dalla zeppa allo spillo

Per esperienza personale l’altezza massima dei tacchi per noi donne over 50 non deve superare i 7 centimetri.

Con questo tipo di tacco, anche se a spillo, è possibile camminare, stare a lungo in piedi, ballare. Anche se molto comode, le scarpe con tacco a spillo di 7 centimetri non sono consigliabili per essere indossate dalla mattina alla sera.

Queste calzature sono adatte ad un abbigliamento elegante e raffinato, perfette anche con i jeans. Non adatte a un abbigliamento sportivo.

Le scarpe con tacco a spillo di 7 centimetri slanciano la figura e possono essere indossate da:

  • chi ha la caviglia sottile
  • chi non è altissima (per rispettare la proporzione tra lunghezza della gamba e altezza del tacco)
  • chi non ha la caviglia sottile
  • chi ha la corporatura longilinea
  • chi ha la corporatura curvy.

 

Se dovete stare fuori tutto il giorno e volete una scarpa elegante e comoda dovete scegliere un kitten heel, il tacco che ha una altezza massima di 5 centimetri. Comodo come una scarpa bassa, il tacco kitten heel di solito è abbinato a una scarpa dalla forma slanciata e scollata, quindi allunga la figura.

Chi può indossarlo: valgono le stesse regole del tacco di 7 centimetri. Unico no è per chi non ha la caviglia sottile: troppo basso per slanciare la gamba.

Una alternativa al tacco a spillo, comoda e femminile è la zeppa. Le scarpe con zeppa hanno il peso del corpo distribuito su una superficie maggiore e sono meno stressanti per il piede.

La zeppa può essere a cuneo e interessare soltanto il tacco della scarpa o può essere un doppiofondo su tutta la superficie della scarpa, in questo caso molto più comoda. Può essere anche un plateau sotto la pianta con il tacco più alto e abbastanza largo.

Scarpe da indossare con abbigliamento easy e con quello raffinato o elegante. Per chi vuole stare in piedi tutto il giorno o per chi non riesce a stare sui tacchi sottili.

Questo tipo di scarpa può essere indossata da:

  • chi ha la caviglia sottile
  • chi ha la caviglia grossa
  • chi ha una corporatura longilinea
  • chi ha una corporatura curvy
  • chi non è molto alta. 

 

Un altro tipo di calzatura che è adatto per donne over50 è quella con il tacco alto al massimo 5 centimetri e di forma larga. L’altezza del tacco e la sua forma ne fanno una calzatura super femminile e, allo stesso tempo, comodissima.

Da indossare con qualsiasi tipo d’abbigliamento: da quello elegante a quello casual.

Adatto a tutti i tipi di gamba e di corporatura.

Le più belle e iconiche sono le slingback di Chanel, raffinatissime e veramente un pezzo evergreen.

 

 Tacchi alti per le donne over 50, le scarpe dannose per i piedi

Ci sono anche scarpe che sono dannose non soltanto per i piedi, ma anche per la schiena e per la postura.

Vediamo quali sono:

  • le scarpe con tacchi altissimi. Il famoso tacco 12, che sembra faccia impazzire gli uomini, è un tacco troppo alto per permettere al piede di avere una posizione naturale. Con il tacco così alto il peso del corpo è tutto sull’avampiede, questo, oltre a causare dolore, favorisce l’instaurarsi dell’alluce valgo (quello che volgarmente viene chiamato patata);
  • le scarpe strette. Anche queste sono dannose al piede perché comprimono i nervi creando parestesie alle dita del piede;
  • la scarpe lunghe. E’ sbagliato prendere delle scarpe un numero più grande della nostra misura perché il piede si muove dentro la scarpa creando una instabilità che può portare anche a favorire distorsioni della caviglia;
  • infine gli stivali indossati d’estate che riscaldando il piede e la gamba favoriscono problematiche venose.

Lady Gaga

Il consiglio che mi sento di dare è di provare le scarpe che avete in mente di acquistare, camminate nel negozio con le scarpe indosso. Se non siete sicure della misura, magari perché non trovate il mezzo numero, e non vi sentite bene con il numero più piccolo, evitate l’acquisto.

Sconsiglierei l’acquisto online, a meno che non siate sicurissime del numero.

L’acquisto delle calzature richiede molta più attenzione dell’acquisto di un capo di abbigliamento, per questo motivo non abbiate fretta quando decidete di comprarne un paio.

 

 

 

 

Rita Palazzi
Pubblicato da