Osteoporosi in menopausa, le cause e i rimedi

L’ osteoporosi in menopausa è una delle problematiche che questo periodo della nostra vita ci regala.

La fine del ciclo riproduttivo è causata dalla carenza di estrogeni e progestinici, ormoni molto importanti, non soltanto, per l’apparato riproduttore, ma anche per  il buon funzionamento  del nostro corpo.

Una delle cause dell’osteoporosi in menopausa è data dalla carenza di estrogeni responsabile dell’impoverimento delle ossa. Gli estrogeni sono ormoni deputati alla regolazione della quantità di calcio presente nell’osso, venendo a mancare, viene a mancare la giusta quantità di calcio nelle ossa.

L’osso perde la sua massa diventando più fragile, con conseguente aumento del rischio di fratture. Le ossa più soggette a fratture sono le vertebre, le anche e i polsi; se l’osteoporosi è di grave entità bastano lievi traumi per provocare delle fratture.

Osteoporosi in menopausa, le cause

La menopausa è una delle cause dell’osteoporosi; l’impoverimento della struttura ossea che rende l’osso debole è il risultato della mancanza di estrogeni.

Esistono però altre concause all’insorgere dell’osteoporosi:

  • una alimentazione ricca di grassi e povera di cibi che contengono calcio e vitamina D, quest’ultima fondamentale per la deposizione del calcio, assorbito attraverso gli alimenti, nelle ossa
  • una vita sedentaria
  • l’abuso di alcol e fumo
  • la scarsa esposizione ai raggi solari.

E’ opportuno, in virtù di queste conoscenze, fare prevenzione e adottare tutte le strategie in nostro possesso per arrivare alla menopausa  nel miglior modo possibile.

 

Osteoporosi in menopausa, i rimedi

L’osteoporosi è una patologia asintomatica, per questo motivo è necessario, arrivati alla menopausa, monitorare il suo insorgere e l’andamento attraverso la MOC (mineralometria ossea computerizzata).  La mineralometria ossea è un esame indolore che ci permette di sapere quanto calcio c’è nell’osso.

Come abbiamo già detto, l’impoverimento della struttura ossea e la sua demineralizzazione possono portare, nell’età più avanzata, al rischio di fratture.

Vediamo insieme quali sono i rimedi per prevenire l’insorgenza dell’osteoporosi in menopausa o per limitarne l’entità.

Dovremmo:

  • Inserire nella dieta il giusto apporto di calcio attraverso l’assunzione di latte e derivati e di vitamina D, attraverso frutta e verdura e pesce azzurro.
  • Praticare attività fisica costante che contrasta la demineralizzazione delle ossa. Camminare un’ora al giorno sarebbe utilissimo, come fare esercizi con carichi sostenibili.
  • Evitare alcol e fumo che sono concause dell’insorgere dell’osteoporosi.
  • Esporsi al sole, anche se con protezione ed evitando le ore più calde. L’esposizione ai raggi UV aiuta il nostro corpo a sintetizzare la vitamina D.

Nonostante questi accorgimenti sarebbe utile ripetere la mineralometria almeno ogni due anni per valutare se ci sono peggioramenti che richiedano l’intervento medico.

Rita Palazzi
Pubblicato da