Sandali, décolleté, stivaletti e stivali sopra al ginocchio: come indossarli

E’ vero che le mode cambiano. Quando ero adolescente a nessuno sarebbe venuto in mente di indossare i sandali d’inverno o di indossare gli stivaletti alla caviglia con le gonne. Immagino che mia madre e mia zia (le mie muse ispiratrici) sarebbero inorridite a vedere simili abbinamenti.

Anche le scarpe scandivano le stagioni: i sandali erano per l’estate e gli stivali per l’inverno.

Ormai tutto è accettato e i sandali d’inverno sono considerati chic e non è raro vedere gli stivali proposti e indossati d’estate (link/ link)Vediamo come abbinare i vari tipi di calzature nella stagione invernale.

Come indossare i sandali in inverno

Esistono però delle regole da tenere bene in mente: i sandali che indossate d’inverno non sono le ciabattine estive. I sandali invernali sono di camoscio, velluto, feltro o pelle, se proprio non volete comprare un nuovo paio potete indossare i sandali di pelle nera, gli unici che vanno bene tutto l’anno.

Potete sbizzarrirvi sul tipo di tacco, sempre alto: largo, medio o sottile  e sull’aggiunta o meno del plateau. I sandali solitamente rendono elegante l’ outfit, ma nulla vieta di indossarli anche con i jeans, in questo caso devono essere lunghi al massimo fino al malleolo per renderli ben visibili.

La regola vuole che i sandali, anche in inverno, siano indossati senza calze. Se proprio non ce la fate, usate delle calze coprenti nere o, se ve la sentite, colorate. E’ possibile indossare certi sandali con i calzini, che però devono essere particolari: in lurex o con disegni o colori contrastanti.

Nelle foto gli abbinamenti dei sandali sono con abiti e gonne.

Le décolleté in inverno

Per quanto riguarda le décolleté non dovrebbero esserci molti problemi. Scarpa classica, bon ton è adatta agli abiti aderenti e con lunghezza al ginocchio.

Esistono varianti senza dietro (le slingback) o con cinturino alla caviglia che le rendono più “moderne”e adatte ad abiti con lunghezze differenti, la décolleté è la scarpa con la quale non si sbaglia mai.

Anche le décolleté andrebbero indossate senza calze.

Come abbinare gli stivaletti

Gli stivaletti o stivali un po’ più  alti della caviglia erano relegati ai pantaloni,  poi gli stivaletti a “calza”, quelli elasticizzati (di tessuto o di pelle) che si indossano come calzini, sono stati presentati con gonne e abiti.

Devo confessare che il risultato non mi dispiace affatto.

Lo stivaletto ci consente anche di indossare gonne leggermente più corte, oppure gonne sufficientemente lunghe da coprire la parte della gamba che non è dentro lo stivale.

Lo stivaletto è divertente, colorato e, spesso, comodo. Va da sé che anche questa calzatura va indossata rigorosamente senza calze, ammenochè non indossiate un abito con uno spacco profondo, nel qual caso va benissimo la calza nera coprente (vedi ultima foto).

Come indossare gli stivali sopra al ginocchio

Infine voglio proporvi gli stivali sopra al ginocchio: la mia grande passione.

Difficili perchè vengono considerati da “giovani”.

Questi stivali sono sexy, ma richiedono di essere indossati con ironia perchè il passo verso il cattivo gusto è breve. Quindi per le donne mature niente minigonne, ma abiti che coprono appena gli stivali in modo da lasciar intravedere la gamba nel movimento. Come sapete il vedo, non vedo è il massimo della sensualità.

 

Scarpe da ginnastica o tacchi?

Gli stivali per l’estate

Rita Palazzi
Pubblicato da