Cosa indossare con i jeans: il top con foulard

Carissime amiche, l’outfit che vi propongo oggi è un look un po’ insolito per me.

Infatti, come avrete intuito dai look proposti, non amo in modo particolare l’abbigliamento troppo largo. Non sono molto alta e non sono magra, quando indosso qualcosa di “informe” sembro ancora più in carne, per questo prediligo le cose un pochino più aderenti. (Vi ricordate quello bianco?)

Questa volta ho fatto un’eccezione con il top di Dries Van Noten. Realizzato in seta con due fantasie differenti, sembra l’assemblaggio di due foulard, con spalline formate da un cordoncino di strass.

Il top con foulard da realizzare in casa

Oggi  vi voglio motivare alla realizzazione di un top come il mio, da realizzare a casa anche se non avete la macchina per cucire.

Procuratevi due foulard quadrati di dimensioni diverse: uno di circa 70 centimetri di lato e uno di circa 60 centimetri.

Sicuramente ne avrete diversi a casa, sceglietene due che abbiano più o meno le dimensioni che vi ho indicato e che stiano bene insieme come disegno e colori.

Come realizzare il top

Distendete i due foulard su un tavolo e piegate un lato dell’altezza che preferite per fare il bordo superiore, un po’ più alto nel foulard più grande. Fissate questo bordo con qualche spilla (la parte ripiegata deve essere in fuori). Ora sovrapponete leggermente i fazzoletti dal lato perpendicolare al bordo e fissateli insieme con le spille ( sempre sul tavolo perchè la seta non scivoli). A questo punto con del filo per imbastire, cucite insieme i due pezzi togliendo man mano le spille.

Se stendete i due foulard sul tavolo avrete il top aperto.

Ora avrete bisogno di due strisce di gros grain di 7/8 centimetri l’una, con altezza 1,5 centimetri. Sempre con il filo da imbastire, cucite una striscia sotto il bordo sul dritto di un fazzoletto e sotto il bordo, sempre alla stessa altezza, sul rovescio dell’altro fazzoletto. A questo punto cucite sulle strisce due uncinelli o due automatici, se preferite.

E’ il momento di provare il top.  Potete allargare o stringere il vostro capo spostando le strisce di gros grain che avete soltanto imbastito.

Trovata la giusta misura anche nella lunghezza, che potete modificare aumentando o diminuendo il bordo superiore, dovete attaccare il cordino di strass che fa da spalline. Consiglio di metterle perchè danno molta luce, impreziosiscono il vostro top e sono facilmente reperibili nelle mercerie.

Ora non vi rimane che cucire tutte le parti imbastite: se avete una macchina da cucire farete velocissime, altrimenti potete cucirlo a mano, stando molto attente ai punti che dovrebbero, più o meno, essere tutti uguali.

Ora avete il vostro top da indossare sui jeans, ma anche su pantaloni eleganti e assolutamente perfetto come sotto-giacca, ma anche sotto ad un cardigan lungo.

Io ho abbinato il top con i jeans a zampa d’elefante in stile anni ’70, la collana vintage di Chanel girata due volte intorno al collo e la borsa saddle di Dior, diventata un vero must-have della stagione.

Sono curiosissima di vedere i top che realizzerete e i vostri abbinamenti, mi raccomando tenetemi aggiornata. Buon lavoro!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Indosso

top Dries Van Noten

jeans Frame

borsa Dior

collana Chanel

anello Bottega Veneta

scarpe Yves Saint Laurent

occhiali Celine

photo Alice Turchini

 

Come rendere un top bianco speciale

Rita Palazzi
Pubblicato da