Come aumentare l’autostima delle donne

Self confidence Not Only Twenty

Nonostante tutte le lotte che le donne prima di noi hanno fatto per garantirci il diritto alla parità, il diritto al voto, il diritto di scegliere se continuare o meno un matrimonio, il diritto di scegliere se diventare madri oppure no, il diritto di dire no ad avance di tipo sessuale non corrisposte, ci sono ancora esponenti del sesso femminile che ritengono giusto vivere nell’ombra del proprio compagno.

Elisa Isoardi, conduttrice tv di una rete nazionale, nonché compagna del segretario della Lega, l’onorevole Matteo Salvini, è una di queste. E per l’esattezza ha affermato che: “Una donna, per quanto in vista, deve sempre dare luce al suo uomo. E la luce, il sostegno, la vicinanza spesso si danno arretrandoStando nell’ombra.”

Personalmente sono indignata. E come me, tante altre donne. Reputo grave un’affermazione di questo genere, soprattutto se fatta da un personaggio pubblico, che può essere un esempio (positivo o negativo) per tante altre persone.
Noi non vogliamo arretrare e men che mai vogliamo rimanere nell’ombra!

Anzi vogliamo essere sempre di più parte integrante e attiva della vita sociale e politica del nostro Paese, vogliamo percorrere la strada insieme, né avanti, né indietro.

Per far sì questo avvenga, però, dobbiamo essere le prime a credere in noi stesse. Dobbiamo sentirci fiere di quello che facciamo e meritevoli dei nostri successi.

Quindi oggi ho pensato di fare un post un po’ diverso dal solito: faremo un gioco per aumentare l’autostima, affinché ognuna di noi possa essere consapevole e fiera di quello che è.

Cosa suggerisce il Life Coach per avere fiducia in se stesse

Iniziamo con un suggerimento del bravissimo life coach Davide Schioppa (che sicuramente avrete ascoltato a Coaching Hour tutti i venerdì alle 11,10 su Radio Lombardia): per un giorno non giudichiamo né gli altri e nemmeno noi stessi e cerchiamo di creare delle piacevoli relazioni con le persone che incontriamo regolarmente durante la giornata. Fermiamoci a parlare due minuti col barista mentre prendiamo il caffè, scambiamo due parole con il panettiere, con il posteggiatore o chiunque incontriamo. Il life coach ci insegna che interagire con gli altri senza esprimere giudizi ci fa pensare meno a noi stesse, e questo, in qualche modo, accresce la nostra autostima.

Molto spesso le donne over fifty come me sono dei giudici spietati verso se stesse. Tante volte ho sentito alcune mie coetanee affermare: ormai sono vecchia, sono troppo grassa, questo non è adatto alla mia età e rivolgere questi stessi giudizi anche verso delle persone che, per fortuna, non la pensano come loro.

Liberiamoci dagli stereotipi che vogliono le donne over fifty omologate verso una vecchiaia che (non si capisce il perché) vuole tutte noi con i capelli corti, perché troppo vecchie per quelli lunghi, con abiti informi, perché quelli aderenti mostrano i chili di troppo e la pancetta è un peccato grave e va nascosta, e sempre vestite con i colori scuri e/o mortificanti, perché quelli squillanti sono più adatti ai giovani.
Ma chi ha scritto queste regole? Io personalmente le disattendo tutte e con gioia!
Per questo per illustrare questo post ho scelto alcune mie foto in cui è evidente che non mi percepisco né vecchia né sottotono.

Quindi proviamo per un giorno a non giudicare e a disattendere le regole.

Cosa mi insegna la mia esperienza personale: ascolta te stessa

C’è sempre una vocina dentro noi che ci dice se siamo pienamente soddisfatte della nostra vita e se il tempo che dedichiamo a noi stesse è sufficiente per farci stare bene.

Fermatevi un attimo ad ascoltare quella vocina, perché vi permetterà di conoscervi meglio e di capire se quello che state facendo è veramente quello che volete. Se questo è chiaro, sarà più facile proseguire su quella strada o cercare di modificare qualcosa.

Il consiglio che nasce dalla mia esperienza è: seguite i vostri sogni!

Dare voce a una passione che avete dentro da sempre, riuscirà a darvi una forza che nemmeno voi pensavate di avere. Questo è quello che mi è successo quando ho iniziato il mio blog: mettermi “in mostra” alla mia età, con i miei chili in più e le mie rughette mi ha fatto apprezzare ancora di più la vita che mi rimane da vivere e mi ha reso inattaccabile dal giudizio degli altri, soprattutto da quello di chi non mi conosce.

Ho anche scoperto un mondo nuovo pieno di donne e uomini fantastici che contribuiscono alla mia felicità. Sapere che siamo in tante mi rallegra la vita.

Non sono un’esperta del settore, quindi mi fermo qui. Chissà se un grande professionista come il life coach Davide Schioppa vorrà darci qualche altro consiglio…

In attesa di una sua risposta, vi chiedo, amiche care, avete qualche consiglio che volete condividere per aumentare l’autostima?

E come vi comportante, pensate sia giusto seguire delle regole, superata una certa età?

Self confidence Not Only Twenty

 

Self confidence Not Only Twenty

 

Self confidence Not Only Twenty

 

Self confidence Not Only Twenty

 

Self confidence Not Only Twenty

 

Self confidence Not Only Twenty

 

Self confidence Not Only Twenty

 

Rita Palazzi
Pubblicato da