Gucci: la collezione Cruise 2018

style Not Only Twenty

Alessandro Michele (il rivoluzionario stilista di Gucci) non finisce di stupire: per la campagna della collezione Cruise 2018, nella sua amata e bellissima Roma sceglie personaggi anticonvenzionali di età e attività disparate, ma soprattutto persone “vere” e amici.

Dalla scrittrice Barbara Alberti, alla ristoratrice cinese Sonia Hang, all’attore Alessandro Borghi alle attrici Miriam Leone e Chiara Mastroianni, tutti con comune denominatore l’eccentricità. Ognuno di loro racconta di essere rimasto meravigliato dalla richiesta, ma estremamente felice di essere tra le persone scelte.

Rapsodia Romana

A dare vita a Roman Rhapsody (questo il nome della collezione) un maestro della fotografia: Mick Rock,  che ha saputo cogliere l’anima dei modelli magnificando le ville e i parchi romani nei sui bellissimi  intimi scatti.

Tutta la maestria e il genio creativo di Alessandro Michele, viene esaltato dai suoi modelli per caso, modelli che, anche se immortalati per la prima volta, hanno saputo dare il meglio di sé muovendosi in ambienti a loro familiari (le loro case, i parchi che frequentano).

Lo stilista ci fa capire che la moda è per tutti e che le convenzioni sono belle soltanto per essere ignorate. La fantasia, l’energia, la vitalità di ognuno di noi può trasformarsi in qualcosa di bello per noi e per gli altri.

Purtroppo non tutti sono pronti a liberarsi da schemi che vorrebbero codificarci e renderci tutti uguali o perlomeno divisi per età, sesso e ceto sociale.

Il grande Alessandro ci mostra come sia soltanto la nostra personalità e il nostro intimo, superati i cliché che ci imprigionano, a determinare le scelte del nostro abbigliamento, che non è altro che la proiezione di quello che siamo.

Bravo Alessandro, grazie per la lezione.

 

 

Rita Palazzi
Pubblicato da